Perfectly mirrors…

Abstract_Perfectly_mirrors_20_50_Richard_Wilson_Oil_Installation_used_sump_oil_and_steel_Saatchi_Gallery_London_Olio_Petrolio_Usato_Offphoto_GB

Perfectly mirrors – 20:50, Richard Wilson, Oil Installation, used sump oil and steel, Saatchi Gallery, London

Advertisements

16 thoughts on “Perfectly mirrors…

  1. le intersezioni gli attraversamenti gli innesti di strutture sono ciò che differenzia il mondo umano da quello naturale io non fotografo mai persone volti sempre e solo strutture forme luci tranne che nei miei autoritratti modificati c’è solo un errore secondo me ovviamente in basso dovevi nella orizzontale bassa evitare la linea di confine tra pavimento e muro e prendere solo il muro a filo avresti disorientato di più il fruitore e le forme perfette sarebbero state meno dettagliate rispetto alla prospettiva senza quello è un foto da escher …. scusanon ho resistito

    Liked by 1 person

    • Ma lo sai che ha ragione, non ci avevo pensato, comunque ora è così! la cosa bella di questa foto è che la scala che scende in realtà è circondata da olio e quello che si vede è un riflesso esteso per tutta l’immagine, quindi in basso non è il pavimento ma il soffitto!
      grazie per il passaggio, quando vuoi commenta pure, mi fa solo piacere!
      ciao Vanni 🙂

      Liked by 1 person

  2. Disegni particolari, come liquidi, non so come spiegarmi meglio, su uno specchio grigio che separa una parte di una stanza dall’altra.
    Scatto molto elegante, Vanni.
    Non ho letto i commenti per non farmi influenzare.
    So che deve essere qualcosa di diverso dal “titolo”, ma…
    🙂
    gb

    Liked by 1 person

    • Centra con il titolo, è una scale che scende circondata da olio esausto, quindi è un riflesso delle pareti e del soffitto, sotto cliccando il piccolo mappamondo vai nella pagina della Galleria dove è installato!
      Comunque io lo trovo spiazzante e illusorio… 😉

      Like

      • Non sono stata chiara io nello scrivere.
        Volevo dire che ciò che io vedevo era un qualcosa che non c ‘entrava con “Perfectly mirrors”.
        E infatti non ha nulla a che vedere…
        Ora sono andata nella Galleria e… tutto non mi è chiaro.
        Dovrei conoscere meglio il lavoro di Richard Wilson. Lo farò.
        Sì, è tutto illusorio, sì.
        E’ tutto così freddo per me. Non mi dà emozione al momento.

        Grazie, Vanni.
        🙂
        gb

        Like

    • Quando stai mangiando una mela tu e la mela siete parti di Dio,
      Quando pensi a Dio sei una parte di ogni parte e niente è fuori da tutto
      Quando vivi tu sei un centro di ruota e i tuoi raggi sono raggi di vita;
      puoi girare solo intorno al tuo perno o puoi scegliere di correre e andare
      Quando dormi tu sei come una stella e il respiro è come fuori dal tempo;
      Quando ridi è come il sole sull’acqua, sai che farne della vita che hai
      Quando ami tu ridoni al tuo corpo quel che manca per riempire un abbraccio,
      Quando corri sai essere lepre e lumaca se hai deciso di arrivare o restare
      Quando pensi stai creando qualcosa, illusione è di chiamarla illusione,
      Quando chiedi tu hai bisogno di dare, quando hai dato hai realizzato l’amore.
      Quando gridi la realtà non esiste hai deciso di essere Dio e di creare.
      Quando chiami tutto questo reale hai trovato tutto dentro ogni cosa.

      writer: Claudio Rocchi

      http://www.youtube.com/watch?v=4bCpmY9tmrk

      🙂

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: