Waving a greeting

Waving a greeting

Waving a greeting – El Capitolio, Old Havana, Cuba – 2010

Advertisements

5 thoughts on “Waving a greeting

    • Già! le auto sono bellissime le chiamano auto particular, sono quelle abbandonare dagli americani quando è arrivata la rivoluzione di Fidel e le persone sono molto espansive e simpatiche nonostante le enormi difficoltà che incontrano tutti i giorni per sopravvivere.
      grazie per il commento.
      un saluto Vanni

      Like

      • Chissà perché le popolazioni più sofferenti sono quelle più solari…glielo si legge negli occhi….oltre alla miseria e la perdita incancellabili hanno quella luce che gli europei non hanno o hanno perso…
        Cmq ti tinnovo i miei complimenti.
        Blog molto profumato.
        🙂

        Like

        • Loro vivono volenti o nolenti dando più valore per necessità alle cose quotidiane, vivono con più naturalezza la realtà, sono più semplici hanno un rapporto diverso con le persone.
          Noi invece chiusi nelle nostre casette, nelle nostre automobiline, siamo sempre più narcisisti, eterni bambini intenti a desiderare cose convinti che questo ci renderà più felici.
          Grazie per tutti i like e le belle parole,
          un saluto, Vanni

          Like

      • Chissà perché le popolazioni più sofferenti sono quelle più solari…glielo si legge negli occhi….oltre alla miseria e la perdita incancellabili hanno quella luce che gli europei non hanno o hanno perso…
        Cmq ti tinnovo i miei complimenti.
        Blog molto profumato.
        🙂

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: